Valeria, la signora dei misteri

Valeria Celsi, sull’amore per il mistero e il noir, ha costruito una professione di successo. Tanto ad aver pubblicato a neppure 30 anni il suo primo libro “La guida noir di Milano: fantasmi, leggende e altri orrori meneghini” .

Storica dell’arte e guida turistica abilitata, partecipa qualche anno fa al bando per il Servizio Civile venendo assegnata, come guida, al Cimitero Monumentale di Milano. Questo luogo che i milanesi illustri, da Alessandro Manzoni alla famiglia Campari, scelgono come ultima dimora, finisce per incantare Valeria, che, una volta terminato l’anno di Servizio, comincia a progettare lei stessa visite guidate. Progetto perfettamente riuscito visto che ad oggi i suoi percorsi guidati a tema all’interno del Monumentale registrano il tutto esaurito:  dai tour delle tombe Liberty o Art Deco’ a quelle di donne illustri (per esempio quella di Gabry Angelini, prima donna aviatrice italiana, o quella di una benefattrice come Laura Solera Mantegazza, che istituì gli asili per lattanti, o di  Franca Rame, Alda Merini e Bianca Milesi, eroina delle 5 giornate milanesi). Siccome siamo pur sempre a Milano, non poteva mancare un percorso incentrato sulle tombe piu’ fashion, su cui Valeria ha scritto anche una guida intitolata “Cosa va di moda al Monumentale?”

“La mia sepoltura preferita resta quella di Ulisse Merini, circondata da bambini, poiche’ si trattava di un benefattore che lascio’ il suo patrimonio agli asili infantili di Milano e all’Ospedale di Varese” specifica Valeria.

Non solo tombe pero’, ma anche percorsi tematici dove il filo conduttore e’il noir, come i luoghi e la storia dell’Inquisizione (lo sapevate che in piazza Vetra si bruciavano le streghe?), La Signora in Giallo (tour nei luoghi della cronaca nera milanese) e,rullo di tamburi, il Ghost Tour ossia una passeggiata di un paio d’ore al calar delle tenebre per il centro di Milano tra spiriti, esoterismo e delitti. Il tour parte dal Castello Sforzesco con il fantasma della dama velata, tocca il Teatro alla Scala con le sue presenze, passando per i misteri di Palazzo Marino fino ai delitti di via Bagnera.

Ma il percorso piu’ apprezzato, “ed e’ anche il mio preferito, e’ quello sui misteri dei  Templari” spiega Valeria “la loro presenza e’ accertata in citta’ gia’ dal 1135, quando si stabilirono nella zona della vecchia Porta Romana che era appunto una loro “commenda”.Dopo il grande successo ottenuto, mi e’ stato subito copiato da una agenzia concorrente ed e’ stato un peccato perche’ mi era costato molto studio e fatica prepararlo. C’e’ una grande preparazione dietro ad ogni visita che organizzo e non tratto argomenti che non mi interessano “.

Tra tutte le storie che ha raccontato, qualcuna le e’ rimasta impressa piu’ di altre: ” la leggenda che piu’ mi ha colpito, quella di una bambina vissuta in zona Brera, Angelica, morta prematuramente e seppellita con la sua bambola, rotta. Si dice che il fantasma continuo’ ad apparire ai genitori, trovando pace solo quando la bambola fu fatta riparare da un artigiano in piazza del Carmine. ” “Tra le figure femminili invece, mi e’ rimasta nel cuore Clara Maffei, per la sua grande attenzione alla cultura e alla contemporaneita’ (ndr. Clara Maffei e’ stata una mecenate e patriota risorgimentale)

Se siete indecisi su cosa fare ad Halloween, rivolgetevi a Valeria: per la serata del 31 ottobre sono in programma due speciali Ghost Tour. Brividi garantiti.

Per orari delle visite e prenotazioni http://www.percorsidartefuneraria.com

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s